backstage

Un’auto alla ribalta

Cos'ha di speciale l'auto che Giulio Base sta "guidando"?

Cos’ha di speciale l’auto che Giulio Base sta “guidando”?

Tra le varie note d’interesse del film Il pretore vi è certamente il suo fantastico “parco mezzi”: nel corso della pellicola vedremo diverse auto d’epoca, una più bella dell’altra, scarrozzare i protagonisti da un luogo all’altro.

Tra tutte queste ve n’è però una che forse non spiccherà per bellezza, ma ha una storia cinematografica di tutto rilievo: è una Fiat 508 Balilla Torpedo di colore nero-bordeaux, costruita nel 1934. Segni particolari? Ha condotto Roberto Benigni al Premio Oscar!

Proprio così: questa vettura è stata impiegata in diverse scene del capolavoro La vita è bella, compresa quella del famoso “rapimento” di Dora all’uscita dal teatro. Che sia un buon viatico per il nostro film?

Questo lo vedremo… per intanto eccola “in azione” al Teatro 2 di Cinecittà, con a bordo Sarah Maestri e Mattia Zàccaro Garau: guarda il video.

Photocredit: fb.com/ilpretore

Annunci

Lei e l’ altro

Clicca sulla foto per ingrandirla

L’amore tra Evelina e Mario – (photo credits)

Attenzione, il presente articolo contiene spoiler consistenti. Chi non conoscesse l’intreccio narrativo dell’opera e non volesse rovinarsi la sorpresa, non legga oltre.

Fatto questo doveroso disclaimer, passiamo alla nostra dose odierna di anticipazioni dal set.

Come forse già saprete, il pretore Vanghetta è talmente zelante nella sua vera professione (la seduzione seriale) da lavarsi le mani di quello che, incidentalmente, è il suo vero mestiere. Per questo assumerà un assistente, una bestia da soma su cui scaricare tutta la burocrazia che in teoria gli competerebbe disbrigare.

L’assistente è l’avvocato Mario Landriani, di origini milanesi, (che nel film sarà interpretato da un superlativo Mattia Zàccaro Garau, già noto al pubblico cinematografico per la sua interpretazione di Gianluca Recchi nel sublime film Io sono l’amore di Luca Guadagnino, accanto alla grande Tilda Swinton).

Questo Landriani è un giovinotto di bell’aspetto, ma apparentemente votato anima e corpo alla professione di legge, con il solo “hobby” della caccia. Il pretore si fida sì ciecamente di lui da farlo venire ad abitare a casa sua e da tenerselo sempre accanto nelle occasioni pubbliche.

Ma il Vanghetta ha fatto male i suoi conti: in casa sua vaga infatti la sua infelicissima moglie Evelina (Sarah Maestri), le cui corna ormai non si contano più. A totale insaputa del pretore, tra Evelina e il giovane avvocato si accenderà ben presto una fiamma, che diventerà via via passione ardente; così, il mite e posato Mario diviene l’amante della moglie del suo datore di lavoro. Grazie a questa liaison Evelina uscirà dal tunnel dell’abulia e della depressione e rifiorirà in tutta la sua bellezza… anche troppo! Come mai infatti il suo ventre prende ad ingrossarsi? Incredibile ma vero: da moribonda che era, la signora Vanghetta è rimasta incinta.

Sembrerebbe quasi una forma di giustizia: la legge del contrappasso ha colpito il pretore, che dopo aver tanto cornificato, stavolta se le ritrova lui, le corna, unite alla beffa dell’illegittima prole. Cosa accadrà? Credo di aver detto fin troppo… appuntamento al cinema!

Per il momento, per stimolare la vostra curiosità, gustatevi le meravigliose foto di scena dell’amore tra Evelina e Mario a questo link.

Quello che si vede e quello che non si vede

Continuiamo a parlare del backstage de Il pretore con un esperimento che speriamo sia di vostro gusto: delle “foto parallele” in cui mostriamo da un lato ciò che si vedrà sul grande schermo, dal lato cosa è accaduto “dietro le quinte” della scena stessa.

Cominciamo con la scena della rappresentazione della commedia del pretore, al teatro di Montegrino. Ma il pubblico in platea inneggia davvero alla beltà della Contessa?

backstage3

Foto 1 – clicca per ingrandire

Un altro esempio interessante è la “doccia” subìta dal povero pretore ubriaco all’uscita dal Caffé Clerici di Luino. L’ora è tarda, ma Augusto Vanghetta non è certo da solo: dall’altra parte della strada ci sono centinaia di persone, tra cui molti stranieri, con l’ordine tassativo di non ridere all’atto della secchiata d’acqua…

Clicca per ingrandire

Foto 2 – clicca per ingrandire

Altra scena girata al Caffé Clerici è quella in cui l’avvocato Memeo si fa beffe del pretore “cornificato” dalla moglie, in compagnia dell’ingegner Pepere Lopez, della signora Chiara e di un quarto figuro. Alle spalle degli attori vi è il porto vecchio di Luino… ma la luce dei lampioni circostanti non basta a rischiarare la scena. Ecco quindi cosa succede lì dietro:

Foto 3 - clicca per ingrandire

Foto 3 – clicca per ingrandire

Chiudiamo, almeno per il momento, con un’altra scena girata a teatro: al termine della commedia, il pretore se la svigna con la Contessa, lasciando al Landriani l’incombenza di riportare a casa Evelina. Come forse sa chi ha già visto questa “pillola di backstage”, attorno all’auto in cui siedono i due la situazione non è proprio calma…

Foto 3 - clicca per ingrandire

Foto 4 – clicca per ingrandire

Speriamo che questa iniziativa vi sia piaciuta e abbia stimolato la vostra fantasia. Appuntamento al prossimo articolo!

Forse non tutti sanno che…

Vi siete mai chiesti cosa ci sia dietro ogni singola scena che compone un film? Potrebbe stupirvi sapere che non tutte sono girate “al naturale”, in un set reale e ben definito; spesso tutto ciò che serve è un fondo verde ben illuminato.

Come infatti potete notare dalle due foto di seguito, i nostri Francesco Pannofino, Sarah Maestri e Mattia Zaccaro Garau sono “in viaggio” su una Fiat Balilla. Ma risulterebbe problematico andare in giro per strada con una telecamera piazzata sul parabrezza, no? Ed ecco quindi entrare in gioco la magia della chiave cromatica: sullo schermo, una volta completato l’editing video, si vedrà solo il panorama che corre, dando l’impressione che l’auto sia davvero in viaggio, quando in realtà non si muove nemmeno di un centimetro!

clicca per ingrandire (credits: facebook)

clicca per ingrandire (credits: facebook)

 
clicca per ingrandire (credits: facebook)

clicca per ingrandire (credits: facebook)

La luce opportuna ed eventuali “effetti speciali” più o meno raffinati completano il tutto.

Per conoscere tutte le varie “perle” dal backstage de Il pretore, tenete d’occhio questo album sulla pagina facebook ufficiale del film, dove troverete le due foto di questo articolo e varie altre immagini (alcune già ci sono, altre arriveranno prossimamente).

Qualche assaggio del film

Dal profilo twitter ufficiale de Il pretore (twitter.com/ilpretore) ecco qualche succulento assaggio di ciò che vedrete sul grande schermo!

Qui invece qualche anticipazione da facebook (fb.com/ilpretore)


byt